Panoramica delle finanze federali

Risultato del consuntivo 2020

Conto di finanziamento, finanziamento delle uscite

In mia.

Preventivo 2021 (diagramma)

La pandemia da coronavirus causa minori entrate e consistenti maggiori uscite per la Confederazione. Pertanto nel 2020 è risultato un deficit di finanziamento record dell’ordine di 15,8 miliardi. Inoltre l’evoluzione economica ha subìto un brusco rallentamento a causa della pandemia e delle relative misure di contenimento. Al posto della crescita economica nominale pari al 2,3 per cento del PIL prevista nel preventivo, è risultato un calo del 3,4 per cento.
A causa del crollo economico, le entrate sono rimaste al di sotto dei valori dell’anno precedente (-4,0 % ovvero -3,0 mia.) e del preventivo (-3,6 mia.). Le uscite sono state di 16,4 miliardi (+23 %) superiori a quelle dell’anno precedente e anche più elevate rispetto ai valori preventivati nel 2020 (+12,5 mia.).

Tenuto conto del crollo dell’economia, nel bilancio ordinario sarebbe stato ammesso un deficit congiunturale di 2,9 miliardi. Di fatto è però risultato un deficit di finanziamento ordinario pari a 1,2 miliardi. Di conseguenza, le direttive del freno all’indebitamento per il bilancio ordinario sono state superate (eccedenza strutturale di 1,6 mia.). Nel 2020 le uscite complessive per contrastare la pandemia da coronavirus sono ammontate a 15 miliardi (cfr. Al centro dell’interesse) e hanno riguardato prevalentemente le uscite straordinarie (14,7 mia.). È stato possibile applicare la disposizione derogatoria relativa al freno all’indebitamento, poiché la pandemia da coronavirus costituisce un evento eccezionale che sfugge al controllo della Confederazione. In tal modo viene impedito che il regolare adempimento dei compiti sia compromesso dal fabbisogno finanziario eccezionale. Le uscite straordinarie vengono addebitate al conto di ammortamento, che a fine 2020 presentava un disavanzo di 9,8 miliardi.

Per coprire l’’elevato fabbisogno di finanziamento, la Confederazione ha aumentato il debito pubblico (+6,6 mia.) e, nel contempo, ridotto i propri beni patrimoniali (-8,7 mia.). Il debito lordo è quindi salito a 103,6 miliardi (+6,6 mia.). Il debito netto tiene conto di entrambi i parametri (debito lordo dedotti i beni patrimoniali) ed è aumentato di 15,3 miliardi.

Downloads

Ultima modifica 22.03.2021

Inizio pagina

https://www.efv.admin.ch/content/efv/it/home/finanzberichterstattung/bundeshaushalt_ueb.html