Panoramica delle finanze federali

Preventivo 2023

Saldo finanziario in mia. CHF

Il conto economico atteso per il 2023 indica un risultato annuo di poco positivo (304 mio.). Per il 2022 erano ancora state preventivate perdite per 498 milioni. Il miglioramento è dovuto al fatto che le entrate correnti (+3,0 %) crescono in misura più marcata rispetto alle uscite correnti (+1,7 %). Rimangono invece ampiamente stabili le modifiche di valutazione nei beni amministrativi. Nel 2023 rimangono stabili anche gli investimenti netti (4,5 mia.).

Nell’anno di preventivo 2023 l’autofinanziamento dal conto economico (entrate correnti meno uscite correnti) non sarà sufficiente per finanziare gli investimenti netti (entrate per investimenti meno uscite per investimenti) previsti. In altre parole, le entrate non coprono la totalità delle uscite. Per il 2023 è pertanto preventivato un deficit di finanziamento di -0,9 miliardi. Questo nuovo indebitamento è riconducibile principalmente al bilancio ordinario (-0,7 mia.). Poiché nel bilancio ordinario il freno all’indebitamento ammette un deficit di finanziamento congiunturale più cospicuo, è comunque possibile rispettarne le direttive.

In seguito all’atteso deficit di finanziamento, nel preventivo 2023 il debito netto sale a 137,4 miliardi (+0,9 mia.).

L’economia svizzera continua a riprendersi dalla pandemia da coronavirus, ma nel contesto internazionale le prospettive si stanno offuscando in particolare a causa della guerra in Ucraina e dell’inflazione. Il gruppo di esperti della Confederazione si attende una crescita economica reale del 2,6 per cento per il 2022 e dell’1,9 per cento per il 2023. Sussistono grandi incertezze in relazione alla guerra in Ucraina.

ADEGUAMENTI IN SEGUITO ALLA REVISIONE DELLA LFC

Il 1° gennaio 2022 è entrata in vigore la modifica della legge federale sulle finanze (LFC; RS 611.01) che semplifica e ottimizza la gestione delle finanze pubbliche. Le nuove disposizioni sono applicate per la prima volta nel preventivo 2023.

Una delle modifiche sostanziali è la soppressione del conto di finanziamento. Il saldo finanziario (quindi entrate e uscite) ora è stabilito sulla base del conto economico e del conto degli investimenti. Inoltre, la costituzione e lo scioglimento delle delimitazioni contabili temporali e degli accantonamenti sono contabilizzati come uscite o entrate e di conseguenza sono considerati prima ai fini del freno all’indebitamento.

Per consentire la comparabilità con gli anni precedenti, le cifre del consuntivo 2021 e del preventivo 2022 sono state adeguate alla nuova prassi.

Dati

Downloads

Ultima modifica 22.08.2022

Inizio pagina